Porto Cesareo

Partiamo dalla fine, l'ultimo tuffo nelle acque di una terra complessa come il Salento, la mia terra dalla quale mi sono defilato con scuse diverse in questi anni, forse con il fine ultimo di poterla rivivere e riscoprire continuamente ogni volta che vi ritorno. 



Amo l'Otium come strumento di indagine, d'estate mi fermo per lasciare che tutto mi scorra intorno e si dimostri nelle sue molteplici facce. 






Porto Cesareo, un luogo che mi ha visto crescere sin da bambino e che ha graffiato nella pietra molti dei miei segni interiori. 






Torno ciclicamente su quelle vie di bancarelle e luci artificiali che si danno il cambio con gli immancabili tramonti sullo ionio, perfino il sole cede alla tentazione di immergersi in quel mare a fine giornata, sotto lo sguardo impassibile di quelle vedette di tifo che merlano le coste del sud, raccontando in silenzio la loro storia.







Qui succede tutto ma non succede nulla, è un palcoscenico iperrealista, ci si siede in strada o dove capita per sentire la leggera brezza che solleva il tempo che ci scorre intorno; il respiro rallenta e si allinea con quel ritmo ancestrale della risacca.




© Renato Greco 2013 - All rights reserved

Share this:

ABOUT THE AUTHOR

Hello We are OddThemes, Our name came from the fact that we are UNIQUE. We specialize in designing premium looking fully customizable highly responsive blogger templates. We at OddThemes do carry a philosophy that: Nothing Is Impossible