Day off - Taubatè (SP) Brasil 2013



il day off, gli amici musicisti sapranno già di cosa parlo, capita di viaggiare per suonare e di avere il giorno libero per svariati motivi, sia organizzativo/logistici che per recuperare eventuali lunghi viaggi e fusi orari e raccogliere le energie per lo show.


Nel giugno 2013 è toccato al Brasile, per suonare con la Superlounge Orchestra di Bebo Best per l’Alemanna Groove ai SESC di Taubatè e Pompeia a S. Paulo.
Il bello di questi voli internazionali è che sono spesso programmati per arrivare a destinazione all’alba, e questo spesso regala l’intera giornata per recuperare quanto basta a fare un giro esplorativo dei luoghi. Naturalmente non mi faccio scappare nessuna occasione, quindi anche questa volta mi ero organizzato con il mio setup mirrorless Olympus per cercare di cogliere il possibile.
Il Brasile non è noto per offrire, almeno nelle città, una dose di sicurezza che ci lasci tranquilli di spaparazzare con attrezzature vistose, quindi il compromesso, dopo tormentate riflessioni su cosa portare, è stato quello di optare per una certa dose di rischio ma di poter portare a casa una certa qualità di scatti.
Discrezione e flessibilità, la mia Olympus E-PL5 credo sia difficilmente superabile in questo, schermo touch basculante che consentiva inquadrature “candid” senza dare nell’occhio tenendo la camera discretamente in mano, e velocità e versatilità dello zuiko 12-50; pensare di portare borsetta e ottiche in giro è stato scartato in partenza, è bastata la mia discreta tasca del giacchino per far sparire l’oggetto all’occorrenza.

Siamo arrivati a Taubatè in mattinata, affrontando una nebbia molto padana (ironia della sorte); dopo un po’ di recupero, grazie all’autista a disposizione e alla disponibilità della nostra nuova amica e accompagnatrice Raphaela, abbiamo fatto un giro nel centro della cittadina per un rinfresco veloce. Taubatè non offre molto in termini architettonici, soprattutto per i nostri parametri, quindi abbiamo ripiegato nella zona del mercato, che comunque ne rivela l’essenza. La cosa che colpisce di questa zona del Brasile sono i marcati tratti Indio, molto diversi da quello che si incontra nelle metropoli, sono persone gentilissime e accoglienti. Al mercato abbiamo avuto modo di dialogare con alcuni di loro, un calore che mi ha ricordato il nostro sud di qualche tempo fa.
Tra i vari consigli (per lo più ignorati) di mettere via la macchina fotografica per sicurezza, abbiamo avuto delle dritte su come riconoscere la bontà delle farine dal fumo che sollevano e una proposta culinaria che una signora ci avrebbe preparato per il giorno successivo (che però non avremmo avuto, dovendoci spostare su San Paulo per l’altro concerto).

Un pomeriggio speso tra bancarelle e frutta meravigliosa, tra luci ed ombre che esaltavano la tavolozza dei colori a disposizione, bevendo avidamente tutto, compresa l’immancabile agua de cocco e la mia preferita polpa di Açaì.
Ho dato sfogo al mio giovane istinto di street photographer rubando le immagini o cercando di interagire con i soggetti con sguardi veloci nei quali si consumava rapidamente la distinzione dei ruoli tra me viaggiatore in esplorazione pacifica e interessata, o anche ammirata,  e gli eventuali soggetti, cercando di renderli orgogliosi della scelta di fotografare loro o la loro merce, ma agendo rapidamente, in modo che l’integrità della scena non subisse alterazioni forzate… A parole sembra lungo ma sul campo si consuma tutto in un attimo, diventa il mood dell’approccio, silenzioso, apparentemente distratto da altro, ma che non lascia il tempo di pensare troppo e di difendersi dallo shooting fotografico in agguato.

L’intento principale di tutto questo è la ricerca di raccontare tramite scorci di realismo puri quello che si incontra e che tessera su tessera compone il mosaico ad altezza uomo del luogo in questione, evitando la documentazione cartolinistica o distaccata ma immergendosi nel tessuto sociale e filtrando (nostro malgrado avviene comunque) con la nostra capacità di analisi ciò che avrei incontrato.


le foto le trovate nei link qui sotto, e sono il frutto del’unica passeggiata pomeridiana che ho potuto concedermi.
http://renus73.tumblr.com/post/60254934767/reportage-taubate-sp-brasile-1
http://renus73.tumblr.com/post/60255038589/reportage-taubate-sp-brasile-2
http://renus73.tumblr.com/post/60255112887/reportage-taubate-sp-brasile-3
© Renato Greco - All rights reserved

refer on my TUMBLR 

Share this:

ABOUT THE AUTHOR

Hello We are OddThemes, Our name came from the fact that we are UNIQUE. We specialize in designing premium looking fully customizable highly responsive blogger templates. We at OddThemes do carry a philosophy that: Nothing Is Impossible