Fujifilm XF 27mm f/2.8 - rangefinder inside

Ci sono alcune lenti talmente divertenti e compatte che possono farci dimenticare di avere in mano una macchina ad ottiche intercambiabili. Mi spiego meglio, una volta montato il 27mm sul corpo macchina, qualunque esso sia di casa Fuji, si fa davvero fatica a toglierlo. La lente è minuscola e leggerissima, è l’unico XF non diaframmato, ma le prestazioni sono davvero di alto livello.

Capita di leggere in giro una sensazione diffusa che in casa Fuji ci siano ottiche di serie A o di serie B, e che questo sia relegato alla fascia secondaria, dato anche il costo inferiore, probabilmente per fattori puramente estetici ed economici, ma usando io il Microquattorterzi ho imparato a non farmi influenzare troppo da questo tipo di preconcetti.





Il 27 di casa Fuji ha le unghie, graffia, per alcuni approcci fotografici mi azzarderei a dire che potrebbe sostituire un intero corredo come lente totale. Ricordate le rangefinder a pellicola come la Olympus Trip 35, o la Yashica Electro? una bellissima lente 40mm f 2,8 e si partiva alla scoperta del mondo o per la gita della Domenica. Ecco il 27mm con il crop factor 1,5x del sensore Fuji diventa un bellissimo 41mm f 2,8 e ingombri e pesi sono in linea con quelle compatte a pellicola.









L’AF è stato migliorato con l’ultimo firmware, sulla Xe2 usa anche il sistema a differenza di fase ed è molto reattivo, ha un’ottima resa su tutto il frame già a tutta apertura ma migliora chiudendo un po’, tiene egregiamente le alte luci e i flares nei notturni, pesa meno di 100gr, insomma cosa chiedere di più?


Uno degli aspetti che ultimamente me lo fa usare parecchio è che posso mettere in tasca o nel borsello la Xe2 tutti i giorni, immagino che con una XM1 o XA1 sarebbe ancora più compatto, quindi se vi piace muovervi e fotografare, se non avete esigenze specifiche, considerate questo gioiellino di casa Fuji, molti lo snobbano rispetto al 35mm f 1,4, ma si tratta di due caratteri di lenti troppo diverse per essere paragonati e ci sono pro e contro differenti da valutare, questa lente riporta la mirrorless ILC (a lenti intercambiabili) nella sua natura primordiale di macchina compatta con lente di qualità per l’uso di tutti i giorni, uno strumento creativo per raccontare fotograficamente quello che incontriamo senza troppi artifici, che ci costringe a riflettere e a sopperire con l’intelligenza alla mancanza della versatilità focale di uno zoom.


Largo agli scatti.


















© Renato Greco - Tutti i diritti riservati - 2014



Share this:

ABOUT THE AUTHOR

Hello We are OddThemes, Our name came from the fact that we are UNIQUE. We specialize in designing premium looking fully customizable highly responsive blogger templates. We at OddThemes do carry a philosophy that: Nothing Is Impossible