Olympus Mju II, Full frame analogico miniaturizzato.


Ci penso spesso, siamo lì a contemplare le dimensioni dei sensori e dei relativi parchi ottici, poi però se guardiamo al passato e alle piccole rangefinder o addirittura compatte vediamo che esiste un universo di macchine a pellicola 35mm che con ottiche minuscole e luminose offrono rese eccezionali (soprattutto se paragonate ai diffusi zoommoni low cost).

Penso alle varie Contax o Yashica T* o alle Zuiko, Minolta etc a focale fissa.









Proprio ieri ho finito il primo rullo di prova con la piccola Olympus Mju II presa usata in vista dell'estate (è anche weather proof), una cosa minuscola, quando sono andato per caricare il rullino per un attimo ho temuto fosse APS.
Invece no, è proprio "full frame", 35mm per capirci, e la cosa sorprendente è come riescano a far lavorare a pieno formato lenti che sono grandi come bottoni e perfino luminose, ma soprattutto nitide e incise!

Io ho scattato un rullo di TMax 400 e le ho sviluppate nel classico Rodinal 1:50, quindi non ho sfruttato a pieno la definizione di questa pellicola, mi piace la resa un po' più "grezza", e fatto la stampa fotografica (per proiezione, in camera oscura) che offre tutto un altro mondo di resa.

Sulla macchina c'è poco da dire, è completamente automatica, monta un 35mm f 2,8 Zuiko, ha diverse modalità flash (disattivabile) e l'opzione di rilevamento spot (azionabile con la pressione simultanea degli unici due tasti sul retro).








© Renato Greco - 2015 - Tutti i diritti riservati

Share this:

ABOUT THE AUTHOR

Hello We are OddThemes, Our name came from the fact that we are UNIQUE. We specialize in designing premium looking fully customizable highly responsive blogger templates. We at OddThemes do carry a philosophy that: Nothing Is Impossible